OPPOSIZIONE IN ITALIA

In assenza di un esame di anteriorità svolto dall’Ufficio, spetta ai titolari dei marchi anteriori attivarsi contro la registrazione di una domanda di marchio successivo ritenuto confondibile con il proprio, attraverso il deposito di una Opposizione amministrativa.

Il termine per la presentazione di una opposizione è di tre mesi dalla data della pubblicazione del marchio da contestare. La procedura di opposizione ha una durata di circa 12-24 mesi e prevede una prima fase di “cooling off” in cui le parti hanno la possibilità di trovare un accordo conciliativo ed una seconda fase contenziosa in cui le parti scambiano osservazioni a sostegno delle proprie argomentazioni.

La procedura si conclude con la decisione finale emessa dalla commissione di opposizione che stabilisce se sussiste o meno un rischio di confusione tra i marchi. Tale decisione è appellabile di fronte alla Commissione dei Ricorsi.